La commissione per la verità sulla schiavitù nera in Brasile.

  • Julio Cesar Adiala Universidade Estácio de Sá

Abstract

Le Commissioni per la Verità sono state recentemente istituite allo scopo di garantire la riconciliazione sociale e risarcire, in qualche modo, coloro che hanno subito, in passato, violenze e abusi da parte di regimi totalitari. L’articolo si propone  di analizzare il caso specifico della Commissione per la verità sulla schiavitù Nera in Brasile, istituita nel 2014,  partendo da  ricerche bibliografiche e da documenti prodotti dalla Commissione. A tal fine l'articolo discute (1) l'importanza della rievocazione della memoria dei popoli schiavizzati e della lotta del movimento nero contro il mito della democrazia razziale brasiliana; (2) l'influenza esercitata da gruppi di avvocati neri all’interno dell'Ordine degli Avvocati del Brasile (OAB) nella lotta contro il razzismo strutturale presente nella società brasiliana; (3) la metodologia di lavoro elaborata dalla Commissione nella ricerca della verità sui crimini commessi durante la schiavitù e le ragioni che l’hanno condotta a ritenere lo stato responsabile di tali crimini. Infine, l'articolo sottolinea l’importanza di elaborare ulteriori studi empirici che consentano la creazione di indicatori che possano valutare il successo della commissione nel raggiungimento dei propri obiettivi.

Author Biography

Julio Cesar Adiala, Universidade Estácio de Sá

Ph.D. in History of Science and of Health (COC-FIOCRUZ). Master of Sociology (IUPERJ), Bachelor of Social Sciences (UFRJ), Specialist in Culture Management (UNESA) and Public Administration (SSPA - Italy). Professor at Estácio de Sá University. Member of the Observatory of Public Policies, Law and Social Protection, of the Program of Pòs-Graduation in Law of the Estácio de Sá University. Areas of interest: Racism, Human Rights, Drugs, History of Science, Public Policies.

Published
2020-05-23